Come aprire un conto corrente: costi, tempistiche e documenti richiesti

La prima operazione che andrebbe sempre fatta quando si decide di aprire un conto in banca, prima ancora che valutare quale banca scegliere, è capire se optare per un servizio tradizionale oppure sperimentare le possibilità di risparmio (sui costi) e di guadagno (sui depositi) proposte oggi a chi decide di aprire un conto corrente online. E’ infatti questa la nuova frontiera dei servizi bancari, sempre più preferita ai conti tradizionali non solo per un discorso economico, ma anche per motivi di praticità.

Aprire un conto online conviene?

Aprire un conto online consente di avere una libertà di accesso alle operazioni finanziarie che non ha paragoni con i conti tradizionali. Movimentazioni di denaro e verifiche di ogni tipo sul proprio conto possono infatti essere eseguiti comodamente da casa o dal proprio ufficio tramite internet o telefono; con i conti on line le code in banca sono solo un vecchio ricordo.

Tuttavia anche in questo nuovo settore le proposte sono davvero tante, ed ognuna di esse offre vantaggi che possono più o meno applicarsi alle proprie necessità di correntista. È bene dunque mettere i conti correnti a confronto tenendo conto delle relative offerte, ma anche di altri parametri come i costi fissi annui, i bolli di deposito e l’interesse netto sulle cifre depositate per poi decidere quale conto aprire.

I migliori conti correnti: Apri un conto Gratis!

CONTO CORRENTE
VOTO
APRI IL CONTO GRATIS »
conto widiba
(Buono Amazon Fino a 500 €)
conto corrente arancio
conto corrente unicredit
(Telepass gratis per 6 mesi)

Apertura di un conto corrente online: la procedura dettagliata

Grazie alla semplificazione messa in atto nel settore bancario, oggi se apri un conto corrente online non hai più bisogno di seguire inutili lungaggini burocratiche. Oggigiorno è possibile aprire un conto online in pochi minuti al telefono o su internet, seguendo le procedure guidate; in caso di problemi si può sempre contare sia sui call center sia sulle pagine dedicate dei siti web delle banche online, che ci spiegano passo passo come procedere con l’attivazione del conto.

Se si decide di aprire un conto corrente online la procedura è normalmente la seguente:

  • all’utente viene richiesto innanzitutto di fornire i propri dati personali e le informazioni riguardanti il suo recapito;
  • completata la parte anagrafica i successivi passi per aprire un conto online prevedono la compilazione di ulteriori questionari volti a definire la tipologia di utenza che si prevede di avere, ad esempio in termini di numero di operazioni previste;
  • successivamente l’utente deve anche dichiarare il tipo di prodotti finanziari a cui intende accedere oltre ad aprire un conto. Si potrebbe infatti decidere di accedere anche a prodotti finanziari addizionali rispetto al semplice conto, come fondi azionari, strumenti di forex, obbligazioni o quant’altro.

I documenti personali necessari per aprire un conto corrente bancario

Una volta compilata la documentazione essa va inviata  via fax, email o posta tradizionale alla nuova banca, insieme ad una copia della carta di identità e del proprio codice fiscale. Per sveltire la pratica di apertura del conto corrente, può essere richiesto di fornire l’IBAN relativo al conto precedentemente attivo presso un altro istituto bancario; è una procedura divenuta ormai prassi e non comporta alcun rischio per l’utente.

In altri casi ancora, nel momento in cui si sta per aprire il conto, la nuova banca può richiedere l’esecuzione di un bonifico dal conto di provenienza. Va sottolineato che la cifra bonificata, una volta aperto il conto online, sarà a completa disposizione dell’utente richiedente.

Conclusa questa fase documentale espressi i dati e messe le dovute firme, è possibile procedere alla vera e propria apertura di un conto corrente bancario, procedura che ci conclude con la consegna all’utente del suo codice IBAN ed in generale di tutte quelle coordinate bancarie con cui potrà iniziare ad operare, sia in uscita, ad esempio tramite bonifici o pagamenti di bollettini, sia in entrata, ad esempio tramite la ricezione  dello stipendio sul suo nuovo conto online.

Aprire un conto corrente con delega

Non di rado può capitare che coloro che debbano ricevere uno stipendio o un compenso di qualunque tipologia non abbiano la possibilità di recarsi di persona negli uffici postali o nell’istituto di credito per aprire il conto; è il caso, ad esempio, di soggetti anziani con problemi di salute che, per ricevere la pensione, debbono prima dotarsi di un conto corrente bancario.

Se ci sono provvedimenti giudiziari che limitano la libertà personale del soggetto oppure se sussistono gravi motivi di salute, è possibile ricorrere all’utilizzo della delega per aprire il conto corrente. Per aprire il conto corrente con la delega oppure con procura (generale o speciale) occorre che la persona incaricata di aprire il conto presenti presso l’istituto bancario i seguenti documenti:

  • la dichiarazione del delegato con eventuali documenti che ne attestino l’impedimento a recarsi in banca;
  • la fotocopia del documento di identità;
  • la copia dei documenti dell’ente erogante che attesti la validità della delega da parte dell’INPS o altri enti simili.