Come trovare la banca più conveniente?

Avete bisogno di aprire un conto corrente e vi state chiedendo quale sia la banca più conveniente? Prima di poter avere una risposta è bene porsi alcune ulteriori domande del tipo: che tipo di cliente sarò? Conto online o conto tradizionale? Meglio zero spese o zero interessi? È infatti su questi punti che verte la differenza tra banche convenienti e le altre banche.

Il primo punto da affrontare è la scelta tra banche online e banche tradizionali. I servizi in entrambe le tipologie sono praticamente gli stessi, la differenza principale sta nel fatto che con i conti online è anche possibile eseguire tutte le principali operazioni comodamente da casa. Inoltre, nella stragrande maggioranza dei casi,  la banca online è, in generale, più conveniente perché garantisce spese di gestione minori.

E veniamo dunque al capitolo delle spese. Se vogliamo scegliere un conto che preveda alcune spese di gestione ci conviene verificare che il tasso di interesse applicato al nostro deposito medio sia comunque in grado di fornirci a fine anno dei guadagni. In caso contrario meglio andare su una soluzione zero spese (e zero pensieri), zero interessi.

Confrontare le banche più convenienti direttamente online

Una volta chiarita la tipologia di prodotto che fa per noi si può passare al secondo punto ovvero il confronto tra le banche e le relative offerte per i conti correnti. Anche questa è una operazione molto semplice: su Conticorrentiaconfronto.it potete trovare semplicemente e velocemente la migliore banca che fa per voi. Sul nostro sito potete effettuare in pochi secondi una comparazione dettagliata tra decine e decine di banche, sia quelle operanti online, sia quelle tradizionali.

Le banche più convenienti

CONTO CORRENTE
VOTO
APRI IL CONTO GRATIS »
conto widiba
(Buono Amazon Fino a 500 €)
che banca
conto corrente arancio
conto corrente unicredit
(Telepass gratis per 6 mesi)

Per trovare la banca più conveniente basta inserire pochi dati personali ed alcune informazioni relative alla tipologia di conto a cui si ambisce accedere; il nostro comparatore sceglie quotidianamente una lunga lista di tutte le banche convenienti ordinate secondo criteri di qualità decrescenti.

Per ogni banca vengono inoltre indicate anche tutte le informazioni di maggior interesse per la scelta di un conto corrente ovvero le spese di gestione del prodotto (diversificate in spese fisse e spese variabili), nonché il tasso di interesse lordo applicato. Per calcolarne il netto basterà sottrarre il 20% circa alla percentuale del lordo. Se nel comparatore viene indicata anche una cifra media di deposito, quest’ultimo sarà in grado anche di calcolare gli interessi netti maturati a fine anno.