Le banche on line: praticità e risparmio

Scegliere una banca online significa oggi affidarsi ad una nuova generazione di strumenti per il controllo del proprio conto corrente, via internet, via tv o via telefono. Quando hanno fatto la loro comparsa in Italia le banche online, qualcuno aveva ipotizzato che questo avrebbe portato ad un progressivo scollamento nel rapporto fiduciario tra banca e cliente. In realtà è avvenuto esattamente il contrario: fino a quando esistevano solo quelle tradizionali, andare in banca significava perdere almeno mezzo giornata, molto spesso anche per operazioni molto futili.

Con una banca online invece si è più invogliati ad interagire con maggior frequenza perché il controllo del saldo o l’invio di un bonifico, sono operazioni che richiedono al massimo 5 minuti, e che quindi, in teoria, possono essere effettuate anche tutti i giorni secondo la propria disponibilità di tempo.

Perché scegliere una banca su internet

Il motivo per cui molti istituti finanziari hanno deciso di migrare la loro operatività online è molto semplice: su internet vengono abbattuti tutti i costi logistici e di personale che normalmente gli istituti di credito devono sostenere.

Le migliori banche online

CONTO CORRENTE
VOTO
APRI IL CONTO GRATIS »
conto widiba
(Buono Amazon Fino a 500 €)
conto corrente arancio
conto corrente unicredit
(Telepass gratis per 6 mesi)

Meno spese per le banche quindi: con meno costi interni una banca è in grado di proporre condizioni più vantaggiose ai propri clienti, come le spese di gestione azzerate ed un maggior tasso di interesse netto sulle cifre depositate. In altre parole con il conto corrente online ci guadagna la banca, che spende meno ed offre servizi più appetibili che la rendono maggiormente competitiva, e ci guadagna il cliente, che risparmia sulle spese di gestione ed ha diritto a tassi di interesse bancari attivi più vantaggiosi.

Negli ultimi tempi inoltre l’offerta di servizi delle banche che operano anche online si è ulteriormente arricchita con nuovi strumenti che vanno ben oltre la semplice gestione dei saldi o dei pagamenti: online è infatti possibile controllare e movimentare i propri investimenti in fondi, obbligazioni e sul mercato azionario internazionale. Praticamente ognuno può diventare il broker di se stesso direttamente dal divano di casa propria. È inoltre possibile gestire, sempre online, anche i finanziamenti in atto come i mutui o fidi concessi dalla propria banca, verificando lo stato dei rimborsi già effettuati e le scadenze di quelli futuri

Banca virtuale e banca tradizionale: quale conviene?

Se si mettono a confronto le banche che operano solo online con quelle che invece operano in regime misto ovvero sia su internet sia attraverso le filiali, la differenza sostanziale che è possibile osservare riguarda i costi. Solitamente le prime, per i motivi succitati, sono in grado di proporre condizioni economiche più vantaggiose. Tuttavia non sempre l’economicità è tutto. Per qualcuno infatti la migliore banca è quella in cui ancora continua ad esistere la possibilità di un rapporto personale allo sportello.

Chi si trova a scegliere la banca per un nuovo conto corrente o più semplicemente vuole spostare il proprio conto dalla sua banca attuale, non ha che l’imbarazzo della scelta. Ci sono infatti diverse banche online italiane, sia quelle accessibili solo via internet sia quelle che dispongono anche di sportelli tradizionali.

In cima alla classifica delle banche online c’è ING Direct con il suo conto corrente Arancio. Se invece si considera l’elenco delle banche online e di quelle a regime misto, il primo gruppo in termini di capitale sviluppato rimane BNPP, ex BNL, seguito a ruota di nuovo da ING, e poi troviamo Barcalys, Unicredit e BBVA. Se infine si considera la capitalizzazione delle sole banche che operano in regime misto, ovvero sia online che tramite filiale, il gruppo romano di Unicredit diventa a quel punto la regina incontrastata delle classifica, seguita da Intesa San Paolo, Monte Paschi, Medio Banca, Ubi Banca e Banco Popolare.