Banche

Cos’è il rating e quali sono le banche più affidabili?

conto deposito

Valutare i rischi che una impresa può correre è sicuramente molto difficile. Qualunque sia il settore in cui opera l’azienda, riuscire, infatti, a stimare tutti i rischi è qualcosa di molto complesso; ancor più difficile è la stima dei rischi che può correre un istituto bancario; l’attività finanziaria condotta dai gruppi bancari (tradizionali oppure che operano online), infatti, è molto articolata e sono molteplici i fattori di rischio presenti in questo settore.

Le agenzie di rating

Per questo motivo sono nati degli organismi appositi, le cosiddette agenzie di rating, specializzati nella valutazione dei rischi di credito degli istituti bancari.

Il rating fornito da queste agenzie, quindi, dovrebbe sicuramente essere preso in considerazione quando si deve aprire un nuovo conto in banca è si è indecisi sull’istituto da scegliere. Bisogna comunque ricordare che i rating forniti da queste agenzie non sono affidabili al 100% ma sono comunque i parametri migliori ad oggi disponibili per stimare il rischio di credito delle banche.

Considerare altri fattori oltre al rating

Naturalmente quando ci si trova a scegliere una banca il rating non dovrebbe essere l’unico fattore da considerare ma bisognerebbe anche valutare altri aspetti legati alla convenienza e alla sicurezza della banca. Il problema sorge quando il rating non risulta disponibile; in tal caso se la banca non è soggetta a rating l’unica alternativa è quella di valutare le notizie più recenti e i bilanci dell’istituto.

Bisogna comunque ricordare che può succedere che una banca (sopratutto se piccola) non venga sottoposta alla valutazione delle principali agenzie di rating. Queste ultime, infatti, è normale che non abbiano modo di valutare tutte le banche esistenti; d’altronde l’istituto in questione potrebbe voler non essere valutato per due motivi opposti: nel caso abbia una buona situazione e non desidera accedere al mercato del credito oppure se naviga in una cattiva situazione e quindi non vuole rendere pubblico il suo rating.

Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi

Indipendentemente dai rischi che corre la banca è importante comunque ricordare che tutti i titolari italiani di conti deposito e conti correnti possono beneficiare di una garanzia fondamentale, ovvero il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che assicura fino ad un massimo di 100000 euro per correntista.

Banche con alti rating

Detto ciò vediamo quali sono le banche che operano in Italia con il rating migliore (senza dimenticare che il rating varia costantemente a seguito degli aggiornamenti delle agenzie):

Ing Direct A-1

Conto Corrente Arancio »

CheBanca A-2

Conto Corrente CheBanca! »

Unipol Banca B

Conti correnti a confronto »

Fineco A-2

Confronta conti correnti »