Le carte di credito: i migliori strumenti di pagamento

Le carte di credito rappresentano la forma più moderna di pagamento, una valida alternativa al denaro, che permette di eseguire transazioni di ogni tipo e di ogni entità tanto presso gli esercizi locali, quanto con fornitori che possono operare anche dall’altra parte del mondo, il tutto senza la necessità del contante.

In Italia la loro diffusione ha subito un certo ritardo rispetto a quanto avvenuto nel resto dei Paesi occidentali, dove i pagamenti tramite carta sono invece la regola già dalla metà degli anni 80; tuttavia, spinte dal boom degli acquisti per via telematica, negli ultimi tempi anche nel nostro Paese si stanno diffondendo carte di credito e prodotti simili come le carte conto e le carte prepagate.

Come richiedere una carta di credito

Chiunque può richiedere una carta di credito a patto che dimostri di avere un reddito da lavoro dipendente o autonomo, che sia maggiorenne e che non abbia avuto protesti in passato. In alcuni casi le banche possono rifiutare la richiesta di una carta di credito anche nel caso in cui il richiedente, pur non essendo protestato, si ritrovi ad avere in quel momento una pesante situazione debitoria che ne pregiudichi la possibilità di assumere nuovi debiti.

La carta di credito può essere richiesta o presso la propria banca o presso altri istituti di credito; non esiste infatti un obbligo in tal senso, di collegare la richiesta della carta a prodotti bancari già accesi come il conto corrente.

La richiesta può essere fatta in due modi: il modo “classico” è quello di recarsi personalmente nella filiale della banca presso la quale si vuole richiedere l’emissione di una nuova carta. Qui verrà richiesto di compilare alcuni moduli e di fornire taluni documenti come la carta di credito ed il proprio codice fiscale.

La seconda tipologia di richiesta è quella effettuata online;

Le migliori carte di credito

CARTA DI CREDITO
VOTO
RICHIEDI LA CARTA GRATIS »
carta flexia unicredit
conto widiba
(Conto e carte a 0 Spese)
01.Logo
(B. Amazon 150€)
conto corrente arancio

in questo caso andrà prima compilato un form sul sito internet della banca alla quale si sta richiedendo la carta, e successivamente andranno inviati per posta il contratto di accettazione oltre che gli stessi documenti di riconoscimento prima elencati (ovvero la fotocopia della propria carta di identità e del codice fiscale). Se la banca non è la stessa in cui è già attivo il proprio conto in banca, potrebbe essere richiesta anche la presentazione di una busta paga o della dichiarazione dei redditi dell’anno precedente.

Come scegliere la carta di credito più conveniente

La carta di credito è uno strumento di pagamento utile ma non sempre gratuito. Trovare la più conveniente, tra le numerose proposte che vengono oggi dal mercato, significa innanzitutto cercare di azzerare i costi relativi all’utilizzo della carta stessa. Le carte di credito online rappresentano in quest’ottica la soluzione migliore in quanto presentano gli stessi livelli di servizio di quelle rilasciate dalle banche tradizionali, ma in più non prevedono nessun canone di utilizzo annuo né costi per le singole transazioni.

Un ultimo criterio per riconoscere le carte di credito più convenienti è quello di considerare il tasso di interesse applicato dalla banca per la restituzione dei passivi. Di cosa si tratta? Con la carta di credito la banca, in fase di pagamento, anticipa del denaro per conto del cliente.

Questo denaro viene solitamente addebitato sul conto corrente del cliente a fine mese o secondo scadenze periodiche. Se il saldo residuo presente sul conto è inferiore alle spese effettuate tramite la carta si genera un passivo nei confronti della banca. Questo passivo non è altro che un prestito che la banca concede al correntista e che egli dovrà provvedere a saldare pagandovi sopra anche gli interessi passivi. Ecco perché, scegliere la carta di credito più conveniente, significa non solo minimizzare i costi di mantenimento ma anche trovare la banca che propone i tassi di interesse passivi più bassi.