Il conto corrente aziendale: quale scegliere?

Chiunque opera nel commercio, nella produzione e nei servizi necessita di un conto corrente. Il conto corrente di un’impresa è il suo portafoglio virtuale, nonché il miglior sistema possibile di ricezione, effettuazione e trascrizione dei pagamenti; il conto in un’impresa è molto più che un semplice strumento di conservazione sicura del denaro.

Oggi i conti correnti per aziende sono diventati degli alleati indispensabili per la gestione del bilancio, ma anche il primo punto di contatto con le banche, privati, altre attività economiche e pubblica amministrazione. Per questo diventa molto importante saper scegliere il conto per l’impresa che meglio è in grado di garantire tutti i servizi necessari al suo funzionamento, non pensando solo ai costi di gestione ma facendo attenzione anche al tasso di interesse sulle cifre depositate.

Le caratteristiche di un conto corrente per aziende e imprese

La prima caratteristica di un’attività economica è la presenza di flussi finanziari in entrata ed in uscita, e questa è una caratteristica comune in maniera trasversale a tutte le realtà economiche, grandi o piccole che siano.

Per questo motivo in un conto corrente per aziende non dovrebbero mancare mai servizi per la gestione degli incassi (anche tramite Pos) e quelli per la gestione dei pagamenti. Questi ultimi possono seguire varie vie: ci sono i pagamenti tramite bonifico, quelli “Mediante Avviso” (MAV), i RID (Rapporti Interbancari Diretti), la RiBa (Ricevuta Bancaria elettronica) e gli F24 verso le agenzie tributarie.

Per ognuno dei servizi sopra elencati il conto corrente per imprese può prevedere un sistema di spese forfettario (ad esempio a fronte di un canone mensile medio di 20 euro circa) o a singola operazione (in questo caso il costo medio è di circa 0.50 euro a transazione).

Miglior conto aziendale zero spese

Conto Aziendale
Voto
Richiedi il Conto Gratis
1- logo 120x60

Sempre rimanendo in tema di pagamenti, ciò che non deve mai mancare in una proposta di conto corrente per imprese è la disponibilità di carte di credito. Sì perché le modalità secondo cui oggi si muove l’attività di impresa ha reso questi strumenti tanto importanti quanto i conti correnti aziendali.

Le carte di credito sono un sistema veloce e tracciabile per effettuare pagamenti presso i fornitori o più semplicemente uno strumento utile per quei dipendenti che spesso viaggiano per lavoro e grazie ad una carta di credito aziendale possono calcolare più semplicemente le proprie note spese.

Ci sono poi altre caratteristiche, accessorie, ma comunque importanti, da valutare quando si sceglie tra vari conti correnti aziendali. Ad esempio le spese di tenuta del conto quali il canone ed i tassi di interesse passivi; per intenderci questi ultimi sono quelli applicati dalla banca quando si va “in rosso”.

Esistono, poi, strumenti finanziari accessori ma indispensabili per chi opera nel commercio come i leasing, l’anticipo fatture o i fidi. Sono servizi che magari non servono all’accensione del conto ma che invece è bene valutare proprio in questa fase iniziale di scelta, quando si mettono più prodotti a confronto, perché diventeranno in seguito pane quotidiano per l’attività d’impresa.

Il conto corrente on line per aziende

Così come già avvenuto al conto corrente per professionisti ed al conto corrente per associazioni, anche i conti correnti on line per le aziende sono ormai diventati una realtà assodata. La praticità di poter operare su internet è apprezzata dai privati e lo è ancora di più da chi fa impresa, come le ditte individuali, e non può permettersi di perdere troppo tempo in pratiche burocratiche.

Scegliendo i migliori conti correnti aziendali on line non si azzerano solo le perdite di tempo ma anche molte spese di canone o di transazione tipiche di un conto corrente bancario per le imprese vecchio stile.

In più il conto corrente online per aziende è un servizio disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7; questo significa che è possibile organizzare con maggiore libertà le attività di impresa, relegando ad esempio le operazioni di bilancio e rendicontali ai momenti di minor carico lavorativo. Non serve infatti più recarsi in banca ma basta accedere al proprio conto da internet tramite un pc per visualizzare bilanci, stato dei pagamenti e tutto quello che concerne la vita economica dell’azienda.