Il conto corrente per giovani: come risparmiare?

I conti correnti per giovani sono nati nell’ottica di provare a diversificare l’offerta in fatto di conti correnti, proponendo un servizio che sappia interpretare a pieno le necessità di consumo e soprattutto le capacità di spesa dei più giovani e dei bambini (vedi approfondimento sul conto corrente dedicato ai bambini).

Il conto corrente per giovani è un prodotto solitamente riservato a quella fascia di clienti che ha superato la maggior età (esiste anche il conto corrente per minorenni) ma che non ha più di 35 anni. La fascia di età entro la quale è possibile accedere ai conti correnti per giovani varia da banca a banca.

Molto spesso si sente parlare di conto corrente zero spese per giovani; sì perché la “gratuità” è proprio una delle caratteristiche tipiche di queste tipologie di conti correnti. Rivolgendosi, il più delle volte, a studenti o “clienti” che hanno iniziato la loro carriera lavorativa da poco, il conto in banca per giovani, spesso definito conto corrente per studenti, non può certo avere gli stessi costi di un conto in banca tradizionale.

Il conto corrente gratuito pensato per i più giovani prevede solitamente la possibilità di accedere ad un numero limitato di operazioni mensili. In altri casi invece il conto in banca per giovani può prevedere il pagamento di un canone mensile ridotto (dell’ordine di pochi euro) sempre a fronte di un numero limitato di operazioni mensili effettuate. In altri casi ancora questa tipologia di conto è a zero spese solo per clienti sotto una certa età.

Di seguito trovate una lista dei migliori conti a zero spese per giovani ordinati per convenienza;

I Migliori conti correnti per giovani

Conto Corrente
Voto
Richiedi il Conto Gratis
01.Logo
conto myunipol
conto widiba
conto corrente arancio
che banca
unicredit
1- logo 120x60

Come scegliere il miglior conto corrente per giovani?

Visto che ormai un po’ tutte le banche propongono prodotti di questo tipo, è utile provare ad evidenziare alcune linee guida per scegliere il conto corrente per giovani più conveniente.

Di cosa abbiamo bisogno? Ed ancora cosa ci offre ogni singola offerta sotto esame? La scelta non è affatto facile e bisogna prestare molta attenzione a tutti servizi e i costi associati.

In generale  è possibile affermare che migliori conti per giovani sono quelli che offrono il più completo set di servizi (dai prelievi gratuiti in Italia e all’estero, all’accesso al conto via internet e via telefono, nonché la carta bancomat e la carta di credito gratuita).

Il miglior conto corrente bancario per giovani è quello che riesce ad offrire la maggior parte dei servizi sopra elencati a costo zero. Questi prodotti esistono, bisogna solo saperli cercare e non accontentarsi della prima offerta che passa sotto al naso, scegliendo magari una banca “tradizionale” invece di una “online” solo per abitudine.

Come attivare il conto?

Una volta scelto il prodotto più vicino alle proprie necessità è possibile procedere alla fase, ovvero l’attivazione del conto corrente.

Esistono due vie principali per l’apertura: la prima scelta consiste nel recarsi direttamente in filiale (se questo tipo di soluzione è disponibile per la banca di nostro interesse). La procedura di apertura del conto corrente bancario per giovani non è diversa da quella dei conti tradizionali; i documenti richiesti dalla banca sono la carta di identità (o un altro documento di rinascimento valido) ed il codice fiscale. Se si tratta di un conto corrente per un minorenne sarà necessaria la presenza di un genitore o del tutore per l’apertura.

Allo stesso modo è possibile aprire i conti correnti per giovani direttamente online; lo si può fare inviando i propri dati tramite internet (su un form predisposto sul sito della banca o tramite fax o email) oppure parlando al telefono con un operatore.

In questo modo la procedura di apertura è ancora più veloce perché può essere effettuata direttamente da casa, magari nei ritagli di tempo. Solitamente a seguito dell’apertura del conto online la banca invia a casa tramite posta tutta la documentazione contrattuale; parte di essa deve essere rispedita alla banca firmata dal cliente per accettazione.