Il conto corrente online: flessibilità e risparmio

All’inizio sembrava un servizio accessibile solo da pochi “fortunati”; oggi invece, a prescindere dall’età, dal sesso o dal titolo di studio, il conto online è diventato ormai un “must” del settore a bancario a cui un po’ tutti si sono abituati.

L’idea alla base è molto semplice: il rapporto tra banca e correntista si compone al 90% di attività in cui c’è uno scambio di informazioni o in cui c’è del denaro che dalla banca viene erogato al cliente. Il 10% restante riguarda alcune attività relative al deposito di denaro contante ed alla gestione degli investimenti. L’idea è stata quella di fare in modo che il suddetto 90% di attività, invece di essere svolto ai classici sportelli bancari, venisse svolto in autonomia dal cliente a casa.

Questa svolta, imposta dai conti correnti online, a cui oggi siamo abituati ma che sembrava fantascienza solo 25 anni fa, offre vantaggi a tutti. Vantaggi per le banche ma sopratutto per il correntista, che può gestire tutte le sue operazione finanziarie tradizionali (come il controllo dei saldi e dei movimenti, l’invio di bonifici, o l’effettuazione di pagamenti ad esempio per le utenze domestiche) direttamente da casa sua a qualsiasi ora ed in qualsiasi giorno della settimana.

Le code in banca, le mezze giornate (perse solo per chiedere solo un estratto conto sono) solo un brutto ricordo del passato. Queste operazioni oggi le si può fare da casa, a lavoro ed anche in mobilità tramite le apps per smartphone che molti conti correnti online mettono a disposizione.

I migliori conti on line del momento

CONTO CORRENTE
VOTO
APRI IL CONTO GRATIS »
01.Logo
Tablet Samsung in Regalo
Promo Lampo
conto widiba
che banca

Conto on line o in filiale?

La digitalizzazione delle banche online ha portato con il tempo alla nascita di decine e decine di conti online. In realtà oggi ci sono così tante proposte in materia che andrebbe fatta un po’ di chiarezza sulle differenze sostanziali tra le varie offerte. In particolare andrebbero distinti i conti online “puri” da quelli “misti”.

I conti correnti online puri, come ad esempio Conto Arancio di ING Direct, sono quelli proposti da banche che non hanno filiali sul territorio. Tutte le operazioni di rendicontazione e gestione vanno fatte esclusivamente via internet mentre i prelievi ed i depositi vengono invece solitamente effettuati presso altre banche. Se invece si ha bisogno del contatto personale con una persona della banca, è possibile fissare un appuntamento con un consulente, dal vivo presso la propria abitazione se necessario, o al telefono.

Esistono poi dei cc online misti, offerti solitamente dalle banche “storiche”, in cui c’è la doppia possibilità di effettuare le operazioni di gestione del conto o via internet o telefono da casa, o in alternativa presso gli sportelli tradizionali in filiale. Questa forma mista meglio si adatta a chi vuole ancora mantenere un minimo di filo diretto personale con la banca, magari semplicemente per una questione di maggior serenità personale. Per il resto però, le garanzie ed i servizi, sia nel caso del conto online puro, sia in quello di un conto online misto, sono assolutamente gli stessi.

Come aprire un conto corrente online?

Allo stesso modo ci possono essere due modi per aprire un conto corrente online. Nel caso del conto online puro bisogna inviare via posta il contratto firmato con fotocopia di un documento di identità in corso di validità e del proprio codice fiscale.

Nel caso del conto online misto invece, l’apertura può essere richiesta sia via posta, come nel caso prima citato, sia recandosi in una delle filiali della banca sparse nel territorio nazionale. Va però sottolineato che molto spesso le banche con conti correnti online “misti” applicano degli sconti sui costi a chi effettua l’accensione del nuovo conto direttamente sul sito web anziché in filiale.