Conti correnti

Hello bank vs Ing direct: quale scegliere?

confronto banche

Samuel Theodore, coordinatore del settore bancario di Moody’s, ha iniziato una sua relazione sullo stato del private retail con questa significativa frase: “C’era una volta una banca. Poi un giorno arrivò Internet, e una e-bank ne catturò i clienti.” Era il 1999 e, dopo 16 anni, possiamo affermare che le previsioni di Theodore si sono ampiamente avverate. Il fattore principale che ha favorito la nascita e lo sviluppo dell'”Internet banking” è stato il costo. Una stima statunitense ha evidenziato come la costituzione di una banca online costi, all’incirca, un milione di dollari che è pari all’esborso necessario per costruire una sola filiale “in mattoni e cemento”. Questo risparmio sulle spese di startup e di gestione si riflette, ovviamente, sul cliente che può operare con costi decisamente inferiori a quelli richiesti all’utenza c.d. “di sportello”.

Prima di aprire un conto corrente online devono essere effettuate delle precise valutazioni, al fine di operare la scelta più conveniente, nonché quella più adatta alle proprie esigenze.

In questa sede, confronteremo le caratteristiche di due prodotti di Internet Banking: il conto corrente di “Hello Bank!”, offerto dal “Gruppo BNP Parisbas” e il ben noto “Conto Corrente Arancio” di ING Direct.

Premettiamo che le due alternative rientrano in quelli che si possono definire conti a zero spese. Infatti, sia per il “Conto Money di Hello Bank!” che per quello “Arancio” di “ING Direct“, non sono previsti né costi di servizio né imposte (quella di bollo è a carico della banca). Entrambe le soluzioni consentono di operare illimitatamente, e 7 giorni su 7, con canali di “home banking e mobile banking”, mettendo al servizio dell’utente un servizio di “assistenza telefonica e online” (attivo anche la sera e il sabato, per i clienti di Hello Bank!).

Vediamo, ora, le differenze tra le due proposte. La prima riguarda la c.d. “moneta tracciabile”: mentre nel pacchetto del conto di Hello Bank! è compreso il solo bancomat, con prelievi gratuiti sia in Italia che all’estero, nell’offerta di ING Direct, oltre al bancomat, si possono avere la “carta di credito Visa Oro” e una di debito, “prepagata e ricaricabile”, del circuito “Mastercard”.

Scopri Conto Corrente HelloBank »

Con riferimento al costo delle operazioni eseguibili allo sportello, mentre quelle effettuate nelle filiali “fisiche” ING Direct sono sempre gratuite, quelle eseguite presso gli sportelli BNL, diverse da versamenti e prelievi, costano 3 €. Per quanto concerne, invece, le operazioni fattibili online, ING Direct consente di ottenere a mezzo home banking anche un fido, per un importo massimo di 1.000 €.

Conto Corrente Arancio »

Veniamo alla fruttuosità dei depositi online. Il conto ING Direct non prevede la maturazione di interessi attivi, a differenza di quello di Hello Bank! che essendo un conto remunerato riconosce una percentuale di interessi (per 9 mesi) pari allo 0,75%, per “giacenze superiori a 5 mila €”, che si eleva all’1,25% per “depositi pari o superiori a 25 mila €”.

Di diversa natura sono anche le promozioni legate ai due prodotti online: quello di ING Direct aggancia all’apertura del conto la fruizione di un buono spendibile online (su Amazon o sullo “store online di Mediaword”), mentre l’apertura di un c/c di Hello Bank! consente di ottenere deidispositivi mobili di ultimissima generazione, previo accredito di stipendio o pensione sul conto, ovvero a seguito del versamento sullo stesso di una provvista pari, almeno, a 3 mila €