Gli interessi offerti dai conti deposito

Il conto di deposito è uno strumento di gestione del proprio denaro ad alto rendimento se paragonato con un conto corrente tradizionale. Con quest’ultimo condivide la caratteristica di essere un investimento a rischio zero; i tassi interesse dei conti deposito sono infatti noti già prima dell’inizio dell’investimento e non sono soggetti a variazioni dovute alle oscillazioni delle borse o dei mercati fondiari

Come mai i tassi di interesse di un conto deposito sono più alti di quelli di un conto corrente?

La risposta è molto semplice. Gli interessi di un conto deposito sono maggiori perché il saldo presente sul conto non è soggetto alle fluttuazioni tipiche dei conti correnti; con i conti deposito è infatti possibile eseguire solo prelievi, in maniera molto limitata, e versamenti. Con questa formula la banca assume il controllo del denaro per un certo periodo di tempo ed è quindi più libera di investirlo sui mercati internazionali, ferma restando la condizione iniziale che comunque alla fine del periodo di investimento gli interessi maturati saranno quelli stabiliti nel contratto.

I tassi dei conto deposito a confronto

Quando si parla di interessi fate bene attenzione, soprattutto se si confronta gli interessi di un conto deposito con un altro, che il calcolo degli interessi del conto deposito stesso deve basarsi sul tasso netto, che deve essere indicato dalla banca già in fase di contratto. Questo tasso corrisponde al lordo degli interessi meno la tassazione che solitamente va a ridurli del 30% circa.

Conti deposito con gli interessi maggiori

Conto Deposito
Voto
Attiva Gratis il Conto »
che banca

Tassi di interesse dei conti deposito vincolati e svincolati

Una delle scelte più importanti quando si decide di aprire un conto deposito è quella tra la forma vincolata e quella svincolata.

Ad oggi è la forma vincolata è quella in grado di offrire il miglior tasso per un conto deposito. Con questa forma la banca ed il cliente si accordano affinché la prima si impegni a  versare al secondo quote di interessi a periodi prefissati. Si può avere un conto deposito con interessi anticipati in cui addirittura la banca paga prima della scadenza del periodo di maturazione degli interessi stessi, oppure, e questa è le formula più comune, i rendimenti di un conto deposito vincolato possono essere pagati al cliente secondo scadenze temporali (ogni mese, ogni tre mesi, ogni sei mesi, od ogni anno).

Maggiore è la durata del vincolo, maggiori sono gli interessi del conto deposito.

Ed in caso di recesso anticipato? In questo caso si possono verificare due possibilità:

  1. la banca non riconosce gli interessi sul conto deposito vincolato riscattato anticipatamente, ed è il caso migliore;
  2. può accadere che oltre a non avere gli interessi sui depositi, il cliente è anche costretto a pagare una piccola penale alla banca.

Nel caso di un conto deposito svincolato invece, questo non succede. La quota parte di interesse del conto deposito viene pagata in proporzione ai giorni di giacenza sul conto. Il denaro può essere ritirato senza penali in qualsiasi momento, ma di contro, il tasso di interesse di un conto deposito svincolato è mediamente inferiore del 30% rispetto a quello di uno vincolato. o scegliere di non pagarci affatto nessun rendimento oppure di applicare un tasso di interesse base molto basso; in questo modo il conto deposito non avrebbe il rendimento sperato.