Offerte e promozioni sui conti correnti online: come trovarle?

Siete alla ricerca di offerte per un conto corrente on line davvero conveniente, magari in grado di ridurre al minimo i costi e massimizzare se possibile i guadagni?

La buona notizia è che questa non è un’impresa impossibile, grazie alle ultime offerte delle banche che operano principalmente su internet; prodotti che vanno ben oltre l’essere dei semplici “conti correnti”. I nomi più conosciuti di questo mercato a portata click sono quelli di WeBank, Che banca!, Fineco, Ing Direct e tanti altri ancora. Una vera e propria giungla di offerte per i conti correnti, fatta di cifre, percentuali, tassi e costi fissi, all’interno della quale non è sempre semplice districarsi.

Scegliere l’offerta in base ai tassi di interesse

Uno dei punti da considerare quando si cerca il conto corrente più conveniente sono i tassi di interesse attivi, ovvero la capacità del nostro denaro depositato di generare guadagni. Molto spesso nei depliant delle offerte delle banche on line viene indicato il tasso di interesse lordo, ma ai fini pratici è bene considerare il netto, che grossolanamente può essere visto come il lordo sfrondato del 20%.

Il tasso di interesse attivo netto non deve però essere l’unico valore da considerare; per depositi di basso valore ad esempio non ha molto senso focalizzarsi su questo elemento mentre invece sarebbe più importante considerare l’aspetto dei costi.

Le offerte del momento

CONTO CORRENTE
VOTO
APRI IL CONTO GRATIS »
conto widiba
(Buono Amazon Fino a 500 €)
che banca
conto corrente arancio
conto corrente unicredit
(Telepass gratis per 6 mesi)

Scegliere la promozione in base ai costi di gestione del conto

Quella dei costi di un conto corrente è molto spesso la nota dolente quando si parla di promozioni delle banche (spesso infatti a tassi di interesse molto alti corrispondono costi di gestione rilevanti). Se, però, si analizzano bene ed a fondo le proposte del mercato ci si rende subito conto come sia davvero possibile trovare ad esempio un conto corrente gratis a cui corrispondono spesso tassi di interesse attivi molto convenienti.

I costi per la gestione di un conto corrente sono di due tipi principalmente: fissi o variabili. I costi fissi sono quelli legati al mantenimento del conto: tra essi troviamo i bolli governativi, il canone ed i costi relativi alle carte di credito. Esistono poi i costi variabili che sono invece legati all’attività del conto, ovvero ad operazioni come i pagamenti ed i prelievi. Nelle principali offerte per conti correnti bancari tutti questi costi sono pari a zero euro.

Come valutare le offerte?

È evidente che il calcolo esatto delle spese e dei guadagni non è qualcosa alla portata di tutti, o almeno non è un’operazione semplice per chi non è un esperto del settore.

Ma anche qui c’è una buona notizia per i correntisti. Sul web è possibile trovare diversi “simulatori” di conti correnti online. Di cosa si tratta? Viene richiesto di inserire i dati teorici relativi al nostro conto, come ad esempio il deposito ed il numero medio di operazioni all’anno, la tipologia di servizio a cui vogliamo accedere (conto online o tradizionale) oltre ad alcune informazioni anagrafiche come la nostra data di nascita.

Una volta inseriti questi dati è possibile calcolare online quale sarebbe il saldo del nostro conto dopo dodici mesi dall’apertura; se il saldo è attivo vuol dire che i guadagni (tasso di interesse netto attivo) sono stati superiori alle spese del conto, o viceversa.