Le piattaforme di trading: caratteristiche e tipologie

È a tutti chiaro che l’attuale situazione del sistema bancario internazionale, con un costo del denaro ridotto al minimo, fa sì che i vecchi sistemi di gestione del risparmio (conti correnti e libretti postali) non siano minimamente in grado di dar luogo a guadagni consistenti e che per questo gli investimenti debbano passare attraverso forme di utilizzo alternative dei risparmi.

Le piattaforme di trading rappresentano una delle modalità di gestione del risparmio rivelatasi tra le più redditizie del momento. Questi strumenti consentono di operare, in proprio o tramite un broker, sul mercato nazionale ed internazionale, acquistando e rivendendo azioni, obbligazioni, materie prime e valute.

Il meccanismo secondo cui, con una piattaforma per trading, si generano potenziali guadagni è molto semplice: prima si acquista un bene finanziario (che come detto possono essere azioni, obbligazioni, materie prime e valute) e poi li si rivende quando il loro valore aumenta.

La maggior parte dei trader utilizza piattaforme trading online che consentono di operare praticamente 24 oresu 24 e 7 giorni su 7; queste piattaforme, in gergo bancario, prendono alle volte il nome di “conto trading”.

Le migliori piattaforme di trading on line

CONTO TRADING
VOTO
APRI IL CONTO GRATIS »
conto widiba
(Buono Amazon Fino a 500 €)
che banca
conto corrente arancio
conto corrente unicredit
1- logo 120x60
[Telepass gratis per 6 mesi]

Come si utilizzano le piattaforme di trading

In linea generale si può distinguere tra due tipologie di piattaforme per trading; ci sono quelle fornite da aziende internazionali specializzate prettamente nel trading e che sviluppano e distribuiscono in proprio le piattaforme ai propri clienti. Una seconda tipologia di strumenti di trading on line è quella che viene fornita dalle banche come opzione accessoria (ai clienti che ne fanno richiesta) rispetto ai servizi base del conto corrente.

Le piattaforme di trading migliori sono quelle che accompagnano il trader, specie se questi è alle prime armi, durante tutte le fasi che portano all’esecuzione di un buon affare; quest’ultimo non è mai solo figlio della fortuna ma nasce innanzitutto da uno studio attento degli indicatori di mercato e dalla ricorrenza delle fasi di crescita e di decrescita dei titoli azionari.

Lungo questo percorso il cliente non è solo ed, anzi, solitamente le migliori piattaforme di trading prevedono sempre la presenza di un broker (che è poi l’entità che fisicamente esegue le transazioni richieste dal trader).

Le piattaforme per trading on line consentono di operare direttamente su internet tramite un apposito software che viene fornito al cliente quando viene aperto il conto; in alternativa alcune banche consentono di effettuare le proprie transazioni anche via telefono o richiedendole direttamente  in filiale.